INFORMAZIONI
SUL CUORE

Articoli on-line 313
ultimo aggiornamento
25 ottobre 2018

      
per diffondere l'autocoscienza sanitaria  -  per ricordare costantemente che "prevenire è meglio che curare" -   per diffondere pratiche mirate a ridurre il rischio di patologie cardiovascolari   -   per aiutare lo svolgimento di attività fisiche   --   per concorrere a rendere abitudinari stili di vita corretti

Articoli visitati 436987
Sito sponsorizzato da AstraZeneca S.p.A

DOMANDE A CUORE SANO

RUBRICHE

ATTIVITÀ ASSOCIAZIONE
  • Scopo ed atti
  • Cuore in Piazza
  • Cardiologie aperte
  • Attività sociali
  • Attività di prevenzione
  • Cuore Amico

  • CARDIOLOGIA S.SPIRITO
  • Attività del Reparto
  • RIABILITAZIONE
  • Storia del Santo Spirito

  • CONOSCERE IL CUORE

    note

    NOTIZIE PRATICHE
  • Pillole di Salute...
  • ...Salute in pillole
  • Ricette

  • SCIENZA & SALUTE
  • Alimentazione
  • Farmaci

  • TESTIMONIANZE

    AUTORI

    INDICE GENERALE

    Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
    a cura di
    Luciano De Vita (Editore)
    On line copyright
    2002-2018 by LDVRoma


    Sito realizzato con il sistema
    di pubblicazione Spip
    sotto licenza GPL

    Rubrica: CONOSCERE IL CUORE

    Nuove linee guida per l’autocontrollo della pressione

    giovedì 29 gennaio 2009

     

    C’è chi si fa misurare la pressione dal medico o da un infermiere o dal farmacista, e c’è chi, come molti cardiopatici, tiene in casa l’attrezzatura e controlla periodicamente minima e massima con uno di quegli strumenti elettronici che in qualche misura – non in ospedale, non negli studi medici – stanno soppiantando la tradizionale apparecchiatura: manicotto-scala a mercurio-manometro-stetoscopio.

    Ma non tutto è semplice come sembra. Tanto che la Società italiana per l’ipertensione arteriosa (Siia) ha appena elaborato nuove linee guida per l’autocontrollo della pressione partendo dalla definizione dei valori pressori che tendono a ridurre in particolare il livello della massima. I valori ottimali proposti sono 120 per la massima e 70/80 per la minima; i valori normali fino a 130-135/85; i valori patologici oltre 135 e 85. Vediamo le altre indicazioni, alcune nuove e alcune semplicemente ribadite.

    Anzitutto, gli apparecchi automatici per la misurazione sono ritenuti sufficientemente fedeli purché certificati in farmacia e non solo consigliati dai produttori o dalla pubblicità. Essenziale che questi strumenti (automatici o semiautomatici) siano da braccio: quelli da dito o da polso sono considerati poco accurati e quindi poco affidabili. Altre raccomandazioni: non bisogna fumare, bere alcol, caffè e tè nella mezz’ora precedente il test.

    Inoltre, la pressione non va misurata la mattina appena alzati, entro la mezz’ora dopo il pasto o dopo aver effettuato attività fisiche, e quando ci si sente “agitati”: meglio farlo ad ora (relativamente) fissa, per esempio nel pomeriggio. Prima di automisurare, riposare per cinque minuti in poltrona. Opportuno misurare la pressione al braccio dove generalmente essa risulta più elevata. Al momento della misurazione scegliere una giusta posizione: seduti, gambe non accavallate, braccio appoggiato al tavolo o al bracciolo all’altezza del cuore. Ovviamente non parlare né muoversi durante il test. Ripetere la misurazione dopo 2, 3 minuti dalla prima. Annotare i risultati ottenuti: se ci sono sbalzi frequenti, segnalare al medico di base o al cardiologo di fiducia.


    AVVISI SOCIALI
    5 x 1000 a CUORE SANO
    C.F. 96255480582
    Associazione Cuore Sano Onlus
    presso il Reparto di Cardiologia dell'Ospedale 
    S. Spirito in Roma
    Lungotevere in Sassia 9,  00193 Roma
    Conto Corrente Postale 1031536970
    SITO AMICO