INFORMAZIONI
SUL CUORE

Articoli on-line 313
ultimo aggiornamento
25 ottobre 2018

      
per diffondere l'autocoscienza sanitaria  -  per ricordare costantemente che "prevenire è meglio che curare" -   per diffondere pratiche mirate a ridurre il rischio di patologie cardiovascolari   -   per aiutare lo svolgimento di attività fisiche   --   per concorrere a rendere abitudinari stili di vita corretti

Articoli visitati 432506
Sito sponsorizzato da AstraZeneca S.p.A

DOMANDE A CUORE SANO

RUBRICHE

ATTIVITÀ ASSOCIAZIONE
  • Scopo ed atti
  • Cuore in Piazza
  • Cardiologie aperte
  • Attività sociali
  • Attività di prevenzione
  • Cuore Amico

  • CARDIOLOGIA S.SPIRITO
  • Attività del Reparto
  • RIABILITAZIONE
  • Storia del Santo Spirito

  • CONOSCERE IL CUORE

    note

    NOTIZIE PRATICHE
  • Pillole di Salute...
  • ...Salute in pillole
  • Ricette

  • SCIENZA & SALUTE
  • Alimentazione
  • Farmaci

  • TESTIMONIANZE

    AUTORI

    INDICE GENERALE

    Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
    a cura di
    Luciano De Vita (Editore)
    On line copyright
    2002-2018 by LDVRoma


    Sito realizzato con il sistema
    di pubblicazione Spip
    sotto licenza GPL

    Articoli nella Rubrica
    ...Salute in pillole
      
    mercoledì 13 giugno 2012 di La Redazione
    OK AI SURGELATI, MA… Secondo una recentissima ricerca, il 92% delle famiglie italiane utilizza regolarmente i surgelati, e il 70% una o più volte la settimana. Le famiglie con figli piccoli sono quelle che ne consumano di più e scelgono principalmente vegetali (zuppe e minestroni al primo posto). Tra gli altri cibi surgelati più venduti ci sono – ahi, ahi – le patate fritte e il pesce. Niente da dire sul pesce: i nutrizionisti e i dietologi sono concordi: le qualità organolettiche dei prodotti (...)

      
    sabato 2 aprile 2011 di Luciano De Vita
    SEMPRE ATTENZIONE AI CAFFE’. Stabilito che ad un cardiopatico oramai stabilizzato di norma non si negano un paio di espressi al giorno (salvo contrordine del medico curante), il problema vero comincia quando si pone il problema delle alternative o delle aggiunte alla classica tazzina di arabica. La maggior parte dei dietologi nutrono dubbi sui de-caffeinati: il sistema di estrazione della caffeina sarebbe viziato spesso dall’uso di grassi non salubri. E gli altri succedanei, come le bevande a (...)

      
    mercoledì 24 febbraio 2010 di Luciano De Vita
    MAI FIDARSI DEL PASSAPAROLA. Cercate un ospedale dove curarvi? Diffidate del passaparola e chiedete consiglio ad un medico specialista. Sembrano considerazioni scontate, e invece uno studio finanziato dal governo inglese e condotto anche in Italia ha dimostrato che proprio il passaparola è il fattore che più influisce nella scelta. Per l’Italia la ricerca si è concentrata su 230mila cardiopatici in cura tra il 2004 e il 2007 in 144 strutture diverse della Lombardia. Ebbene, si è scoperto che (...)

      
    martedì 2 giugno 2009 di Luciano De Vita
    IL CAFFE’? E’ ASSOLTO. Non solo il consumo (moderato) del caffè non fa male ai cardiopatici, ma secondo la recentissima pubblicazione di tre ricerche potrebbe persino ridurre il rischio di ictus. La prima ricerca è del Centro statistico per la salute degli Usa che, esaminati i dati ospedalieri raccolti tra il 1988 e il 1994, è portato ad affermare che le persone che bevono (moderate dosi di) caffè vanno meno facilmente incontro a fenomeni di ictus. Uno studio-indagine condotto congiuntamente da (...)

    venerdì 27 marzo 2009 di Luciano De Vita
    LA MUSICA “RILASSA” LE ARTERIE – Altra ricerca, stavolta targata Usa, Università del Maryland: la musica, come il buon umore, migliora la circolazione arteriosa e quindi fa bene al cuore. Studiando la circolazione di un gruppo di individui sani, età media 36 anni, i cardiologi di Baltimora hanno constatato che l’ascolto della loro musica preferita (non importa se sinfonie o jazz, se cori o solisti) aumenta del 26% il diametro dell’arteria del braccio. Al contrario, l’ascolto di musica poco (...)

    mercoledì 28 gennaio 2009 di Luciano De Vita
    IPERTESI DA SONNO – Il rumore del passaggio di un aereo o del traffico degli automezzi può provocare un aumento, anche consistente, della pressione del sangue anche di notte, e anche se apparentemente non lo si sente e si continua a dormire. E’ il dato fornito da uno studio inglese tra centoquaranta volontari che, vivendo nei pressi di quattro aeroporti-campione, erano/sono sottoposti quindi a inquinamento acustico in modo continuativo. Ai volontari è stata misurata la pressione ogni quarto (...)

    sabato 24 gennaio 2009 di Luciano De Vita
    AGLIO E COLESTEROLO – Contrordine dal-la americana Stanford University. Sappiamo da una vita (anche dai nostri padri, nonni, bisnonni, persino dagli egizi) che l’aglio, soprattutto crudo, fa bene ai cardiopatici perché contribuisce ad abbassa-re il colesterolo. Ora un gruppo di ricerca-tori dell’ateneo Usa ha condotto un esperimento (solo un esperimento) su 170 volontari con colesterolo alto, età tra i 30 e i 65 anni. Divisi in quattro gruppi, per un mese hanno mangiato ogni giorno (...)

      
    giovedì 22 gennaio 2009 di Luciano De Vita
    Notoria la raccomandazione di esser parchi nell’uso dei sale per tenere a bada la pressione. Ora uno studio condotto in Finlandia conferma che sale e cuore non vanno d’accordo. Una ricerca durata 15 anni su 2.500 persone ha consentito di misurare l’introduzione di sodio in base alla quantità esecreta con le urine. Nei soggetti in cui era più elevata, sono risultati più frequenti gli infarti e altri malanni cardiovascolari. Insomma, il sodio non fa male solo alle pressione ma ha un effetto (...)

      
    giovedì 22 gennaio 2009 di Luciano De Vita
    Che il tè contenga caffeina come il caffè è cosa nota, con tutto quel che se ne deduce per la salute dei cardiopatico. Assai meno noto il beneficio che, invece, può esser tratto, anche e soprattutto dal cardiopatico, dal consumo (moderato) dei tè nero che - secondo uno studio americano condotto dalle facoltà di medicina delle università di Boston e dell’Oregon - migliorerebbe la circolazione e la "salute" dei vasi sanguigni con ovvi vantaggi per chi soffre di aterosclerosi e quindi è più (...)

      
    giovedì 22 gennaio 2009 di Luciano De Vita
    La maggior parte delle sue proprietà benefiche per il cuore deriva dai composti a base di zolfo (allicitia, ajolene, dial-solfuro). Ricco di potassio, zinco e selenio, è utile contro l’invecchiamento, combatte l’ipertensione e abbassa il colesterolo. Ovviamente è efficace in caso di aterosclerosi. Non fidarsi degli estratti "medicinali": meglio affidarsi alla dose consigliata di uno-due spicchi al giorno nell’insalata, nella salsa di pomodoro, nelle patate arrosto, (...)

      
    giovedì 22 gennaio 2009 di Luciano De Vita
    Ex tabagisti, attenzione a che cosa usate per consolarvi. Liquirizia, in caramelle o in radici? Meglio di no, soprattutto se consumata regolarmente: fa aumentare sensibilmente la pressione

      
    giovedì 22 gennaio 2009 di Luciano De Vita
    Una ricerca canadese dimostrerebbe che 750 gr. di spremuta d’arance (pari a sei-sette frutti) al dì è la dose ottimale per fare aumentare nel sangue il colesterolo buono (Hdl) a scapito di quello cattivo (Ldl). Quantità più ridotte, invece, non hanno alcun apprezzabile effetto. A queste conclusioni è giusto un test di crescente consumo di spremute effettuato su uomini e donne con colesterolo un po’ troppo alto: solo lo spremutone ha dato buoni risultati. (A proposito, l’arancia fa bene anche per (...)

      
    giovedì 22 gennaio 2009 di Luciano De Vita
    Nella medicina popolare il biancospino è associato alla cura delle difficoltà di digerire e alle calcolosi. Una ricerca condotta in Usa ha accertato gli effetti benefici di questa pianta nei primi stadi dell’insufficienza cardiaca. Il suo effetto benefico è legato soprattutto a sostanze come le procianidine e i flavonoidi. Secondo gli studiosi fitoterapeuti dell’Università di Siena, il biancospino sembrerebbe anche favorire la riduzione dei livelli di colesterolo e l’abbassamento della pressione. (...)


    AVVISI SOCIALI
    5 x 1000 a CUORE SANO
    C.F. 96255480582
    Associazione Cuore Sano Onlus
    presso il Reparto di Cardiologia dell'Ospedale 
    S. Spirito in Roma
    Lungotevere in Sassia 9,  00193 Roma
    Conto Corrente Postale 1031536970
    SITO AMICO